Bracciale Ecosjewel Adamo BSR4, schiavo per amore

Bracciale Ecosjewel Adamo BSR4, schiavo per amore

C’è chi li chiama “bracciali a schiava” perché riportano agli anelli costrittivi che anticamente venivano imposti agli schiavi, oppure chi romanticamente li ricorda come bracciali “Delon”, dal nome dell’attore francese Alain Delon che ne indossava uno con terminali a sfera.

Sta di fatto che i bracciali che avvolgono in modo rigido il polso sono un classico della gioielleria, e ne rappresentano un motivo intramontabile, anche perché gli si attribuisce un significato di vincolo dettato dall’amore e non più dalla violenza.

La proposta di Ecosjewel si stacca però dalle altre per aver interpretato il bracciale in modo molto simpatico, accostando all’argento ottenuto dal recupero degli sfridi, una fascia di vero legno, che lo personalizza in modo assoluto in quanto la trama è diversa per ogni esemplare.

In questo caso abbiamo scelto ad esempio il modello della linea Adamo a catalogo con la referenza

Bracciale Ecosjewel Adamo BSR4, schiavo per amore
La pianta del rovere presenta una corteccia rugosa e grintosa, ma nasconde un legno tenero.

BSR4, che è caratterizzato dalla presenza del legno di rovere (Quercus petraea).

È ovvio che si tratta solo di un’indicazione, perché sappiamo bene che il configuratore che troviamo sul sito di Ecosjewel ci consente di creare il bracciale come lo vogliamo, in modo semplicissimo e intuitivo.

Ciò nonostante abbiamo ritenuto che il rovere, adatto a chi pur avendo uno spirito sensibile non disdegna l’avventura, potesse essere una proposta interessante, anche dal punto di vista estetico.

Il rovere, come apprendiamo dal sito istituzionale di Ecosjewel, è una pianta solida dal tronco eretto e l’aspetto esterno rugoso, ma possiede nasconde un legno interno tenero.

È di conseguenza adatto a persone che si sentono … come lui.

Indossare un gioiello in cui è presente legno dona una sensazione diversa! Provare per credere …

 

Lascia un commento