Concessionari Ecosjewel: Gioielleria Mavro di Acerenza (PZ)

Concessionari Ecosjewel: Gioielleria Mavro di Acerenza (PZ)

Acerenza, uno dei borghi più belli d’Italia, è un paesino di circa 3.000 abitanti che ospita caratteristiche di pregio storico e turistico che lo rendono godibile alle visite. In questo piccolo angolo felice c’è anche un’importante realtà commerciale incentrata sulla passione per il settore dei preziosi, sull’esperienza e sulla massima professionalità. Una’azienda attiva da ormai 40 anni che fa capo alla famiglia Mauro.

MAVRO Luxury interpreta l’eleganza e lo stile con l’efficacia della conoscenza del prodotto e dei trend più affermati nel campo della moda e del gusto attuale.

Abbiamo posto qualche domanda a Daniele Mauro, amministratore delegato e continuità della famiglia in azienda,

nella speranza di carpire dall’imprenditore la formula del loro successo.

Ecosjewel: La tendenza della gioielleria negli ultimi tempi ha proposto l’affermarsi degli articoli di significato. Cosa può dirci a tal riguardo?

Daniele Mauro: “Più che di parlare di un trend di riferimento io mi concentrerei sull’attenzione del consumatore, il quale, almeno nel nostro caso, avendo la nostra attività un background di tradizione, si lascia da noi consigliare. Indubbiamente la conoscenza e la coscienza del pubblico sono aumentate, ma sono sottoposte al lavoro del marketing, per cui risultano più facilmente diffusi i brand noti del mercato, ma certamente si nota una attenzione diversa e un interesse verso aziende che propongono temi che vanno oltre il prodotto stesso. Il consiglio da parte del dettagliante è indubbiamente fondamentale ma anche formativo”.

EJ: Accade di osservare il cliente indeciso tra Ecosjewel e un gioiello tradizionale?

DM: “Più che indecisione direi che si può notare un equilibrio di fondo tra due esigenze. Chi pone attenzione alle novità ed ha una sensibilità incline ai problemi della sostenibilità e dell’ambiente non ha dubbi. Chi al contrario si affida alla tradizione e alla classicità si indirizza differentemente”.

EJ: Quanto “pesa” il discorso ambientale e quanto quello estetico?

DM: “Fondamentalmente la differenza la fa la professionalità del concessionario. Escludendo le categorie di clientela di cui accennavo prima, ovvero i progressisti e i clienti più legati alla tradizione, il pubblico si orienta soprattutto in base al gusto e all’estetica del gioiello. Sta poi al dettagliante proporre motivazioni in grado di far leva sulla sensibilità di ognuno.”

EJ: Come reagisce la clientela locale a questo tipo di prodotto sicuramente nuovo?

DM: “I nostri clienti sono molto recettivi in proposito e aperti anche alle nuove tendenze. Trattandosi poi di clientela per la massima parte fidelizzata, accoglie con piacere le nostre novità. In generale però notiamo con immenso piacere che l’attenzione a temi veramente importanti è assolutamente aumentata.”

Lasciamo ora Daniele Mauro al suo lavoro, senza evitare di notare l’eleganza dell’esposizione e l’alta professionalità, che in definitiva rispondono alla domanda che ci eravamo posti all’inizio: nessuna formula segreta, “solo” classe e conoscenza del settore risultano le armi vincenti per un’azienda di successo. Come Mauro Luxury, in Via Vittorio Emanuele III, 162, ad Acerenza.

Sito internet: www.mauroluxury.com

Lascia un commento